Finalità

La Rete tra Imprese della Sabina intende costruire un sistema di accoglienza turistica e territoriale condiviso con i comuni, le associazioni e le altre istituzioni locali.
Questo sistema di accoglienza turistica sarà rivolto in particolare al turista Slow, l’unico in grado di cogliere appieno – e quindi di valorizzare – le ricchezze naturalistiche, storiche e culturali della regione. L’obiettivo che ha portato alla costituzione della Rete infatti è una crescita economica fondata sul proprio Patrimonio Identitario, Storico e Culturale.
Le caratteristiche del territorio rivelano senza dubbio la vocazione a un turismo sostenibile e partecipato dalle comunità locali. La strategia sarà dunque quella di indirizzare energie e investimenti al fine di aumentare la capacità innovativa, le competenze e l’organizzazione della filiera dell’accoglienza turistica della Sabina.
In funzione del perseguimento di tali scopi, le Imprese aderenti alla Rete svolgeranno diverse azioni e attività, tra cui ad esempio
  • partecipazione congiunta a fiere di settore e iniziative promozionali;
  • condivisione degli investimenti per la penetrazione sui mercati esteri, con particolare riferimento agli investimenti in comunicazione territoriale (on line e off line);
  • incremento della capacità innovativa e di una conoscenza diffusa del marketing territoriale;
  • valorizzazione delle eccellenze del territorio, finalizzata alla tutela, promozione e commercializzazione dei prodotti alimentari della Sabina;
  • condivisione di know-how finalizzato alla sperimentazione di innovazioni di prodotto o di processo;
  • agevolazione nell’accesso all’innovazione e al trasferimento tecnologico, attraverso l’allargamento della rete verso strutture pubbliche di ricerca, per la sperimentazione di tecnologie applicate ai processi;
  • partecipazione alla costruzione bottom-up di smart cities, smart land, e-health, mobilità sostenibile e altre tematiche di frontiera, verso cui si muovono la ricerca e l’innovazione;
  • sviluppo di green technology, finalizzate alla promozione di interventi nel campo della bio-edilizia e degli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, oltre che per lo smaltimento dei rifiuti secondo criteri di eco-sostenibilità e di riduzione dell’impatto ambientale.